Veduta di Modica la sera

 

 

Una sera tiepida di  maggio 2017, la passeggiata nei viali affollati, ma tranquilli, nel centro di  Modica e l’improvvisa voglia di essere parte di questo angolo bello e affascinante della Sicilia: è da quella sera che, con il prezioso aiuto e supporto di Simona, Orazio e Dario, abbiamo deciso di dare inizio a questa avventura.

Bella  è la  vita a  Modica.  Città grande e spaziosa  e insieme  intima e segreta, Modica  cresce a grappolo sulle  rocce e sulle grotte  seguendo  una  strada  sinuosa, come a spirale.  Il cuore  è la grandiosa chiesa di  San Giorgio, la cui facciata è ritta come una torre e insieme soffice come una torta.  La  vediamo  da  ogni punto:  dal  Palazzo Giardina  con  una  spaziosa  terrazza  e  poi dal mirabile Palazzo Napolino. Tra le mura della città senti ancora la voce di  Quasimodo, il poeta che partì  da una  piccola casa, oggi  riarredata e  custodita da  Valeria  Lentini, per arrivare  a parlare della Sicilia in tutto il mondo. E c'è poesia non solo  nella letteratura, ma anche nella produzione di dolci e  cioccolate, su  ricette antiche  con sapori  insperati.  Così  troviamo animate, per una festa senza fine, le pasticcerie di  Modica, che preservano i sapori in  carte colorate.  L'incanto e la  vita continuano nella notte a  Villa De Naro Papa, integra  negli arredi e  magica nel  giardino, teatro di musiche zigane, arabe e greche, spagnole.

Facile, troppo facile innamorarsi di tutto questo....

Se ho visto più lontano è perchè ero sulle spalle dei giganti (Isaac Newton)

Il nostro biglietto da vista.
L'area living pre-ristrutturazione
La seconda camera in origine

Il vecchio vicoletto

Il bagno old style
L'area living durante i lavori
La seconda camera sta cambiando faccia...

I lavori di ristrutturazione...

Per ottenere il bagno come lo pensavamo
l'area living terminata
La seconda camera finalmente terminata

e finalmente è nato Il Vicoletto di Maela

Il bagno dall'effetto WOW